Ein bisschen Geschichte

Im Laufe der Jahre hat die Klinik Santa Croce mehrere organisatorische und strukturelle Veränderungen durchlaufen. In diesem Abschnitt wird über die wichtigsten Ereignisse berichtet, die die Klinik Santa Croce geprägt haben.

1950 – Nasce la Clinica Santa Croce

1950 – Nasce la Clinica Santa Croce

Nel 1950 l’allora Kurhaus-Hotel Victoria viene acquisito dalle suore della Santa Croce di Menzingen che lo trasformano in una casa di cura, prevenzione e convalescenza.

Anni ’60 – Progetti di Ampliamento

Anni ’60 – Progetti di Ampliamento

La Clinica inaugura una nuova ala dotata di camere, servizi e cappella. Nel ’67 inoltre si concretizza un nuovo progetto di ampliamento tale da garantire un’espansione nella direzione della medicina interna (cuore, fegato, intestino) sia in quella delle malattie nervose.

1966 – Fondazione del Reparto di Psicosomatica

1966 – Fondazione del Reparto di Psicosomatica

Il reparto di psicosomatica, fiore all’occhiello della Clinica Santa Croce e riconosciuto come avanguardistico in tutta Europa, viene fondato nel 1966 e la direzione è affidata al Professor Boris Luban-Plozza.

1995 – L’era Houshmand

1995 – L’era Houshmand

Nella primavera del 1995 avviene lo storico passaggio di proprietà dalle suore di Menzingen all’imprenditore Rahim Houshmand che grazie a doti imprenditoriali e manageriali riuscì a trasformare lo stabilimento in struttura psichiatrica riconosciuta dalla pianificazione ospedaliera cantonale.

1998 – La svolta psichiatrica

1998 – La svolta psichiatrica

Nel 1998 la Clinica Santa Croce si trasforma definitivamente in istituto psichiatrico con il riconoscimento dei primi 30 letti di degenza. Nell’anno successivo la pianificazione ospedaliera riconosce ulteriori 20 posti, aumentati a 80 con la pianificazione del 2005, per arrivare agli attuali 82 posti letto nel 2017 ed essere la più grande struttura psichiatrica privata del Cantone.

2000 – Nasce il servizio Day Hospital

2000 – Nasce il servizio Day Hospital

Nel 2000 viene inaugurato il Servizio Day Hospital. Da allora la clinica offre un supporto semi stazionario per pazienti che hanno un disagio di media gravità e che, essendo in grado di svolgere le loro attività quotidiane e pernottare al proprio domicilio, necessitano di un supporto di cura di media intensità.

2008 – Apre il Reparto Protetto

2008 – Apre il Reparto Protetto

Per garantire un luogo di degenza sicuro ai pazienti più gravi, nel 2008 viene istituito il reparto protetto nel quale i pazienti sono ricoverati per il periodo strettamente necessario a ristabilire un quadro psicopatologico idoneo a proseguire le cure nei reparti aperti della clinica.

2020 – Nasce l’equipe specializzata per i pazienti con disturbi borderline di personalità

2020 – Nasce l’equipe specializzata per i pazienti con disturbi borderline di personalità

Dal progetto europeo Interreg Italia-Svizzera nasce la collaborazione con l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – San Raffaele di Milano. La collaborazione porta ad istituire la prima equipe Svizzera specializzata per il metodo G.E.T.® con il quale curare i pazienti affetti da disturbi borderline di personalità sia in regime di degenza,

[/column]

1950 – Nasce la Clinica Santa Croce

1950 – Nasce la Clinica Santa Croce

Nel 1950 l’allora Kurhaus-Hotel Victoria viene acquisito dalle suore della Santa Croce di Menzingen che lo trasformano in una casa di cura, prevenzione e convalescenza.

Anni ’60 – Progetti di Ampliamento

Anni ’60 – Progetti di Ampliamento

La Clinica inaugura una nuova ala dotata di camere, servizi e cappella. Nel ’67 inoltre si concretizza un nuovo progetto di ampliamento tale da garantire un’espansione nella direzione della medicina interna (cuore, fegato, intestino) sia in quella delle malattie nervose.

1966 – Fondazione del Reparto di Psicosomatica

1966 – Fondazione del Reparto di Psicosomatica

Il reparto di psicosomatica, fiore all’occhiello della Clinica Santa Croce e riconosciuto come avanguardistico in tutta Europa, viene fondato nel 1966 e la direzione è affidata al Professor Boris Luban-Plozza.

1995 – L’era Houshmand

1995 – L’era Houshmand

Nella primavera del 1995 avviene lo storico passaggio di proprietà dalle suore di Menzingen all’imprenditore Rahim Houshmand che grazie a doti imprenditoriali e manageriali riuscì a trasformare lo stabilimento in struttura psichiatrica riconosciuta dalla pianificazione ospedaliera cantonale.

1998 – La svolta psichiatrica

1998 – La svolta psichiatrica

Nel 1998 la Clinica Santa Croce si trasforma definitivamente in istituto psichiatrico con il riconoscimento dei primi 30 letti di degenza. Nell’anno successivo la pianificazione ospedaliera riconosce ulteriori 20 posti, aumentati a 80 con la pianificazione del 2005, per arrivare agli attuali 82 posti letto nel 2017 ed essere la più grande struttura psichiatrica privata del Cantone.

2000 – Nasce il servizio Day Hospital

2000 – Nasce il servizio Day Hospital

Nel 2000 viene inaugurato il Servizio Day Hospital. Da allora la clinica offre un supporto semi stazionario per pazienti che hanno un disagio di media gravità e che, essendo in grado di svolgere le loro attività quotidiane e pernottare al proprio domicilio, necessitano di un supporto di cura di media intensità.

2008 – Apre il Reparto Protetto

2008 – Apre il Reparto Protetto

Per garantire un luogo di degenza sicuro ai pazienti più gravi, nel 2008 viene istituito il reparto protetto nel quale i pazienti sono ricoverati per il periodo strettamente necessario a ristabilire un quadro psicopatologico idoneo a proseguire le cure nei reparti aperti della clinica.

2020 – Nasce l’equipe specializzata per i pazienti con disturbi borderline di personalità

2020 – Nasce l’equipe specializzata per i pazienti con disturbi borderline di personalità

Dal progetto europeo Interreg Italia-Svizzera nasce la collaborazione con l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – San Raffaele di Milano. La collaborazione porta ad istituire la prima equipe Svizzera specializzata per il metodo G.E.T.® con il quale curare i pazienti affetti da disturbi borderline di personalità sia in regime di degenza, sia con trattamenti ambulatoriali.

[/column]