Il progetto Young Inclusion

Young Inclusion è un progetto innovativo sorto allo scopo di recuperare e prevenire situazioni di grave marginalizzazione di giovani attraverso la costruzione e il consolidamento di community care per disabili fisici da incidente, donne in situazione di disagio e ragazzi con disturbo di personalità borderline. Sostenuto da alcune cooperative lombarde, è parte del programma Interreg Italia-Svizzera, Asse 4 Integrazione (ID progetto 563663).

Fonte: younginclusion.org

La Clinica Santa Croce, insieme ad altre realtà Svizzere ed Italiane, partecipa a questo progetto che si pone i seguenti obiettivi:

  • L’attività di equipe integrate di operatori dei versanti italiano e svizzero, che collaboreranno in sinergia per la cura psicologica di donne in strutture nel lecchese e nel varesotto.
  • La condivisione dei Gruppi Esperienziali Terapeutici (GET), metodo rivoluzionario per la cura del disturbo border line ideato dal dottor Raffaele Visintini, medico psichiatra dell’Ospedale San Raffaele di Milano.
  • L’avvio di un centro di musicoterapia a Valmorea

Comunità psichiatrica per il disturbo borderline dedicata a Frida Kahlo

Lo sforzo congiunto delle istituzioni coinvolte sta già portando alcuni frutti per la comunità, è imminente infatti l’apertura della comunità Frida Khalo a Gerenzano (Varese) dove troveranno accoglienza ragazze con disturbo di personalità borderline seguite dalla Cooperativa “La Clessidra”

In questo video, Luigi Campagner, psicanalista e presidente della Cooperativa “La Clessidra” (partner di Young Inclusion), presenta la Comunità Terapeutica “Frida Kahlo”, che a breve aprirà a Gerenzano (Varese) nell’ambito di Young Inclusion.

Il disturbo di personalità Borderline

Una delle fragilità cui si rivolge Young Inclusion è un malessere su cui spesso si lamenta scarsa informazione, nonostante la sua diffusione tra i giovani. Da qui il desiderio di produrre alcuni video, come questo, che raccontino questo disturbo. Qui Martina Segrini, psicoterapeuta e socia fondatrice dell’Associazione GET, già coordinatrice del progetto sperimentale Alda Merini e futura coordinatrice della comunità riabilitativa media  assistenza Frida Kahlo di prossima apertura (entrambe parte della rete della cooperativa “La Clessidra” – partner di Young Inclusion), spiega origine e sintomi di questo disturbo.

Per Emergenze        +41 (0) 91 735 41 41